News

Diamond Foggia - Barocco New Basket Lecce

Domenica 27 Ottobre 2013 in C maschile

C maschile

Diamond Foggia - Barocco New Basket Lecce 90 -68
(22-22 30-12 16-19 22-15)
arbitri: Chiarantoni e Patruno
usciti 5 falli: Battiante e Miglietta, espulso per 2 antisportivi De Giorgi

FOGGIA: Chiappinelli 5, Padalino F. 1, Papa, Vigilante 11, Raho, Padalino N. 29, Battiante 4, Bratti, Macchiarola 12, Dell'Aquila 28.
All. Vigilante 
NBL: Marra 30, Annicchiarico 2, Nisi 11, Pallara 2, De Giorgi, Miglietta 4, Quarta 10, Casilli 7, Bucci 2, Torino.
All. Scialpi 

Questa volta è stato il secondo quarto il peggior nemico della New Basket Lecce, unico parziale dominato dalla squadra di casa con Nisi e compagni che riescono a totalizzare solo 12 punti a differenza della Diamond Foggia che chiude il suo parziale con 30 punti.

Ma partiamo con calma: il primo quarto viene giocato alla pari dalle due compagni, ne è testimone anche lo score che al suono della prima sirena recita 22-22. I ragazzi di coach Scialpi hanno un Marra senza parole, che mette a referto 18 dei 22 punti complessivi dell’intera squadra, con tre bombe consecutive che portano gli ospiti sul punteggio di 18-12. Sul finire del quarto però un po’ di disattenzioni in difesa e soprattutto un fallo allo scadere, fanno riavvicinare i foggiani che non si aspettavano un primo approccio del genere da parte dei giovanissimi leccesi.

Il secondo quarto, come quanto già riportato spacca la partita in due. Gli errori di forzature in attacco della NBL portano la Diamond a macinare punti in contropiede e Padalino (27 pt.) inizia a conquistare rimbalzi offensivi su rimbalzi offensivi che permettono ai foggiani, anche su quei pochi errori al tiro, di mettere a referto un parziale che sembrerebbe far terminare la partita. Il punteggio alla fine del secondo quarto dice 52-34.

Il terzo quarto vede le squadre senza iniziative soprattutto nei primi minuti di gioco: i foggiani sono ormai sicuri del risultato acquisito mentre i ragazzi di coach Scialpi si mostrano  un po’ delusi da un risultato maturato in quel modo. A sostituire Marra (30 pt.), uscito un attimo per rifiatare, sono Nisi e Quarta che con due bombe, una a testa, riaccendono le speranze degli ospiti e costringono coach Vigilante a chiamare un timeout. Il terzo quarto si conclude con il punteggio di 68-53.

Il quarto quarto inizia ancora meglio per i leccesi, che cominciano a recuperare palloni con la difesa a zona ed andare in contropiede anche e soprattutto con i lunghi. La partita ormai si è ufficialmente riaccesa sul 73-63. I foggiani perdono l’ennesima palla e i leccesi hanno la possibilità di andare sotto la decina di svantaggio, ma in un momento di trance assoluta Nisi buttandosi dentro in penetrazione perde il pallone e il Foggia capitalizza con un canestro e fallo, che chiude ufficialmente il match. Nei minuti finali la Scialpi fa rifiatare i suoi e il punteggio si allarga nuovamente.

Ottima prova offensiva per i ‘96 Nisi e Quarta autori rispettivamente di 11 e 10 punti. Bene anche l’esordio del ’97 Bucci e del ’96 Pallara autori entrambi di 2 punti. I primi segni di maturazione si iniziano a vedere ma siamo ancora lontani da quello che coach Scialpi si aspetta dai suoi ragazzi.